PERCHÉ IL CIRCO?

Fare circo vuol dire vedere il mondo da altri punti di vista. A testa in giù per esempio. O attraverso gli occhi di un bambino, sempre pronti a meravigliarsi. Vuol dire sperimentare diverse prospettive, combinarle insieme, inventarne nuove. Sfidarsi, costantemente, guardare sempre un po’ più in là, spostare ogni giorno di un poco la soglia dei nostri limiti. E generare bellezza, per condividere tutto questo con il pubblico, concedergli un momento in cui uscire dal quotidiano, insieme, ed emozionarsi. Per questo faccio circo.

In Cerchio

Spettacolo di circo contemporaneo frutto di un lavoro sul corpo e sulla manipolazione di oggetti. Attrezzi del circo e oggetti di uso comune diventano pretesto per creare numeri di grande effetto scenico ed esplorazioni fra il teatro, la danza e l'acrobatica.

In volo – compagnia “Dal pian terreno”

Con il compositore polistrumentista Francesco Santagata e la violinista e acrobata Viviana Ulisse, creando uno spettacolo che debutta al Festival internazionale degli artisti di strada a Sorrento nel Gennaio 2016. Con la stessa formazione e la regia di Victoria DeCampora porta in scena lo spettacolo «In Volo» al Palazzo delle Arti di Napoli...

Tazzulella

lo show è un omaggio ad un rituale antico che ogni giorno ci troviamo, immancabilmente, a rinnovare: il caffè. Del resto, cos’altro poteva nascere da una messicana e un napoletano… 🙂 ? Basato su un linguaggio tipicamente circense, “TAZZULELLA” unisce teatro fisico, visual comedy, danza, acrobatica, giocoleria e...